Scomparso il giornalista Matteo Scanni: intervistò Amato Lamberti per O’ Sistema

È scomparso prematuramente il giornalista Matteo Scanni, 51 anni, che insieme a Ruben H. Oliva realizzò nel 2006 un documentario e un libro dal titolo ‘O’ Sistema’. Un’opera che secondo le parole degli autori, “descrive la vita di un territorio in bilico fra normalità apparente e follia criminale”. Il termine ‘O Sistema che diete il titolo al documentario è lo stesso usato dalla camorra napoletana e casalese per indicare la loro struttura criminale e affaristica.

Dagli scippi alla prostituzione, dal traffico di eroina alla vendita di merci contraffatte, dalle tangenti sugli appalti al racket dei negozi, tutto questo racconta l’opera di Ruben H. Oliva e del povero Matteo Scanni. Senza censure è il racconto crudo della violenza e della prevaricazione del potere camorrista, il circuito dello spaccio di Scampia, la faida di Secondigliano, le ville hollywoodiane del feudo dei Casalesi.

Proprio Matteo Scanni volle fortemente ospitare nel suo lavoro il sociologo Amato Lamberti. Lo studioso contribuì a quell’opera fornendo chiavi di lettura e spunti per meglio interpretare e leggere la realtà. Il documentario vinse il premio Ilaria Alpi nel 2006, sezione Produzione, e il premio Marcello Torre. Nella versione televisiva di 54 minuti è stato tradotto in diverse lingue.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.